ALBERTO CAIAZZA

Alberto Caiazza nasce a Firenze il 31 Agosto 1966, ma dopo quattro anni la famiglia si trasferisce a Sarno (SA), che e’ il luogo dove attualmente risiede. Vive e lavora a Roma. Sin da piccolo, ha iniziato a imitare i primi rumori. A cinque anni, racconta la madre, vedendo films Western si cimentava nell’imitare i rumori degli spari e i movimenti del pistolero. Le sue imitazioni avvenivano in qualsiasi luogo ed in ogni momento della giornata; era affascinato da tutto quello che lo circondava e ripeteva automaticamente qualsiasi rumore avesse avvertito. Ricorda che quando veniva punito dalla madre non piangeva ne’ sbraitava, ma aveva un modo suo di sfogarsi: si metteva in un angolo e sbolliva la propria rabbia imitando alcuni rumori. Passavano gli anni; ma Alberto non smetteva, anzi il suo interesse per i rumori cresceva col tempo. Ricorda che la madre esasperata e anche preoccupata lo porto’ da uno psicologo. Il medico consiglio’ di vietargli, per un certo periodo, di vedere la televisione ne’ di fargli ascoltare la radio. La reazione a questo divieto fu quella di realizzare la sagoma di un apparecchio televisivo attraverso il quale si esibiva riproducendo esattamente le situazioni televisive che piu’ gli erano rimaste impresse.